-

galleriafoto

Ti trovi qui:

Home > Servizi > Servizi > PEC > Ulteriore chiarimento circa la PEC e l’INI-PEC

Ulteriore chiarimento circa la PEC e l’INI-PEC

Ultimo aggiornamento Martedì 16 Luglio 2013 17:07


Esistono ancora dubbi e fraintendimenti circa il possesso della PEC personale ed il successivo inserimento nell'Indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata, istituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico (INI-PEC).

 


Ogni iscritto all’albo dei Chimici, a prescindere dallo svolgimento o meno di attività di tipo professionale, in forma libera o subordinata, ha obbligo di dotarsi di un indirizzo personale di posta elettronica certificata (PEC), e comunicarlo al proprio Ordine.
Lo stesso obbligo intercorre oltre che per le P.A. per i soggetti giuridici privati di tipo societario.
Il registro INI-PEC associa ciascuna PEC ad un Codice Fiscale.
Non è possibile, pertanto, per un professionista essere iscritto al registro INI-PEC utilizzando quella del proprio studio, della propria azienda o della società di appartenenza.
Si invitano pertanto tutti i colleghi a consultare il registro e qualora carente del proprio indirizzo PEC richiederne gratuitamente all’Ordine l’attivazione di una personale.